La Cattedrale

La chiesa più antica e popolare di Vieste. La data della sua costruzione è incerta, ma se ne attribuisce la costruzione a Federico II, intorno all'anno 1240, che la volle edificare in onore della "Assunzione della Beata Vergine".

Di stile prettamente romanico, confermato da alcune decorazioni romaniche (teste di animali) che si vedono sulle facciate esterne, e dalla sua disposizione, con l'abside rivolta verso oriente e l'ingresso a occidente.

Costruita su tre navate sorrette da 12 colonne. Sul soffitto della navata centrale vi sono dipinti l'Assunzione della Beatissima Vergine, S. Michele Arcangelo protettore del Gargano e S. Giorgio patrono di Vieste. Nelle due navate laterali sono disposti nove altari minori e cioè guardando dalla porta principale, sei sulla destra e tre sulla sinistra.

Il primo sulla destra di tali altari, è detto del popolo o della SS. Annunziata, dove vi è la statua della protettrice di Vieste S. Maria di Merino, che vi risiede per tutto l'anno, tranne che dal 30 Aprile al 9 Maggio, giorno della sua festa.

In tale occasione la scultura viene esposta alla venerazione dei fedeli su di un trono appositamente allestito nell'altare maggiore. Al centro della navata di destra s'innalza il campanile, dalla volta a cupola, barocca nella forma.

© 1997 – 2017 by FORMAT Soluzioni Informatiche
P.I. 03477420719